Rassegna Stampa

Rassegna Stampa 2014

L’ASD PLANET RACING TEAM
Nasce nel 2006, frutto di una grande passione per il motociclismo. Una passione
tramandata dal padre Gabriele , anche lui pilota della vecchia scuola di regolarità italiana. Fra i soci fondatori ci sono i fratelli Scattolini, Michele e Fabrizio , nati e cresciuti fra i motori con la predilezione per le due ruote. Questo fantastico mondo ci affascina a 360°, il contatto con la natura e il profumo del sottobosco ci ha proiettato nel mondo dell’enduro, disciplina in cui l’associazione è presente sin dall’inizio in competizioni di livello regionale e nazionale e dove nel corso degli anni ha raccolto i migliori risultati agonistici.

L’associazione è presente anche nel motocross, sostenendo piloti che gareggiano sia in gare regionali che nazionali, con lo sguardo sempre interessato alle nuove promesse, per questo dal 2012 il nostro impegno si è allargato anche al settore minicross e minienduro.

Dopo un buon 2013 con ottimi risultati ottenuti sia a livello regionale che nazionale il ‘’Planet Racing Team’’ capitanato dal presidente Michele Scattolini si presenta al via della stagione agonistica 2014 riconfermandogli ottimi piloti della stagione precedente e rafforzandosi schierando nelle sue file il 7 volte campione italiano mini e motocross Mauro Fiorgentili deciso ad intraprendere la nuova sfida dell’enduro. La prima lunghissima trasferta stagionale del campionato italiano e stata a Motta Camastra ,nella lontanissima Sicilia. I piloti schierati al via dal team Planet erano ben 4 : Ulissi Federico il migliore in questa trasferta, riesce a portare a casa un ottimo terzo posto di classe , invece per il neo endurista Mauro Fiorgentili arriva un discreto 6° posto di classe.Va peggio a Riccardo Rosoni che si deve ritirare a causa di un infortunio alla spalla.Matteo Gatti , si piazza al 18° posto pagando il suo tributo alla poca esperienza.

Alla prima prova del campionato regionale enduro Marche il Planet Racing Team si presenta quasi al completo (tranne Rosoni Ricardo infortunato ) e fa subito
man bassa di risultati essendo la squadra più competitiva della giornata.Federico Ulissi giunge 2° ( primo dei Marchigiani) nella categoria E1 , Mauro Fiorgentili vince e
domina la categoria E3. Il neo acquistato Simone Negroni vince nella categoria U23 davanti ad un altro pilota Planet, campione regionale in carica Matteo Gatti. Infine arrivano gli ottimi piazzamenti di Scattolini Fabrizio , Scatolini Michele e Moreno Papavero. Ottimi risultati anche nel minienduro grazie ad Alessandro Valeri che come al solito vince tutto! La posizione più alta del podio è sua.

Alla seconda prova di campionato italiano a Bardi (PR) il team Planet schiera 3 piloti: Federico Ulissi , Mauro Fiorgentili e Matteo Gatti che affrontano una gara mal organizzata con tantissime lacune dove fino all’ultimo ha regnato l’incertezza.
Con due speciali poco selettive e ‘’racconciate’’ i centauri planet conquistano delle posizioni valorose nella classifica generale.Federico U. si aggiudica un meritatissimo
secondo posto mentre Mauro F. non smentisce e dimostra le sue capacità di apprendere in fretta conquistando un 3° posto.

Piu dura è stata per Matteo Gatti che conclude con un 25° posto nella under 23.
La 3° prova del campionato italiano si è svolta a Febbio (RE) , dove abbiamo ottenuto un parziale successo : la 3° piazza per Ulissi Federico , un salto fino al 17° piazza
per Matteo Gatti che migliora le sue prestazioni precedenti e purtroppo il ritiro di Mauro Fiorgentili in seguito ad un infortunio nella prova in linea.Ritiro che peserà tantissimo
alla conclusione del campionato.

La 4° prova si svolge a Motevarchi (AR) , storico luogo di tantissime ‘’battaglie’’ dei
vari campionati mondiali e nazionali di cross , che per la prima volta nella sua storia
organizza una gara di enduro. Una gara ben organizzata con delle speciali bellissimi. Anche qui i piloti portano sul podio i colori del ‘‘Team Planet’’ . Sul secondo gradino Federico Ulissi , e sulla terza piazza Mauro Fiorgentili , un 18° posto per Matteo Gatti.

Alla 5° e ultima prova del campionato italiano di enduro tenuta a Costa Volpino(BS) Mauro Fiorgentili e Federico Ulissi si presentano in postura di campioni regionali .Un grande risultato che stimola i piloti a desiderare di più,cosa che alla fine accade.Dopo
una giornata dura dove anche piloti più esperti si infortunano , su due speciali molto lunghe e complete ”i Planetari” si piazzano nella seconda posizione del podio
CLASSE E1 4TS per Federico Ulissi
CLASSE E3 S per Mauro Fiorgentili

Sempre attenti al futuro cross-enduristico , il team trova risorse per giovani speranze come Alessandro Valeri e Piergiacomo Domizi. Entrambi hanno partecipato ai campionati minicross – minienduro a livello regionale e italiano conquistando buoni risultati ed esperienza . Sotto i noti colori del team settempedano Alessandro Valeri
causa un pò sfortuna (un intervento di appendicite) conquista il 25° posto nel campionato Italiano mini-cross classe senior. Si classifica 2° nel campionato regionale MX FMI e 8° in quello MX UISP dove ha partecipato soltanto a 2 gare. Nell’enduro Alessandro pur avendo vinto la maggior parte delle gare a cui ha partecipato a fine campionato risulta 4° causa l’assenza in alcune gare.Chiude l’anno agonistico 2014 con la partecipazione al Trofeo Delle regioni enduro a Spoleto dove si classifica 17°.

Il più piccolo del team , Piergiacomo Domizi motivato dal suo compagno Alessandro
partecipa anche lui a due prove del Campionato Italiano minicross per fare esperienza.
Con la sua KTM 85 a Castiglion del Lago alla sua prima gara si classifica 19° nella prima manche per finire poi 24° nella seconda. A Carpi sulla difficilissima pista di supercross si classifica 9° assoluto (nella categoria B) , esperienza che lo aiuterà a conquistare il quarto posto nel campionato regionale, nell’anno di esordio alle gare.

 

 

Piazzamenti che alla fine del campionato regalano tantissime soddisfazione e un meritatissimo
secondo posto nella classifica finale a Federico Ulissi e un quarto posto a Mauro Fiorgentili.
Un anno duro per tutti che pero non demoralizza , anzi stimola il team ed il suo staff e i suoi piloti a desiderare ancora di più .Un anno chiuso molto bene grazie anche ai sostenitori simpatizzanti e agli sponsor , senza dei quali questa avventura enduristica Italiana non sarebbe stata mai possibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.